Caratteristiche della fotografia stenopeica

Cosa contraddistingue una foto eseguita con un foro stenopeico

Fotografia stenopeica



Le caratteristiche che contraddistinguono la fotografia stenopeica sono principalmente quattro, come elencate qui di seguito:

  1. La fotocamera stenopeica non ha alcun obiettivo, ma usa un piccolo foro per mettere a fuoco le immagini.
  2. Le fotografie stenopeiche hanno una profondità di campo quasi infinita, nelle immagini ottenute tutto appare a fuoco.
  3. Poiché non c'è distorsione dell'obiettivo, le immagini grandangolari rimangono assolutamente rettilinee.
  4. I tempi di esposizione sono solitamente lunghi, con conseguente sfocatura intorno agli oggetti in movimento, inoltre gli oggetti che si muovono troppo velocemente non vengono impressionati sul supporto fotosensibile.

Le fotografie ottenute mediante una fotocamera stenopeica hanno una profondità di campo infinita e tutto dovrebbe risultare messo a fuoco, ma normalmente risultano meno definite rispetto a quelle ottenute con una fotocamera con lenti. Questa sfocatura delle immagini dipende dalla geometria del foro stenopeico e di come questo convoglia la luce all'interno della fotocamera. Come dimostrato dalla figura qui di seguito i raggi di luce riflessi dall'oggetto inquadrato passano attraverso il foro stenopeico che non può convergere i raggi in un punto focale come una lente. Comunque mediante un sapiente dimensionamento del foro stenopeico si riesce a minimizzare l'effetto di dilatazione dei contorni della fotografia.

sfuocatura fotogramma foto stenopeica
"Schematizzazione dell'effetto della sfocatura delle immagini nella fotografia stenopeica. Il soggetto A produce il fotogramma D con i contorni dilatati della quantità E per l'effetto del foro stenopeico C che non convoglia i raggi di luce in un punto focale."


Nel caso della fotografia grandangolare una fotocamera stenopeica da il meglio di se stessa. Grazie a fotocamere stenopeiche opportunamente dimensionate che sfruttano la proprietà del foro stenopeico di mantenere inalterata la linearità dei raggi luminosi, si ottengono fotografie grandangolari prive di quelle distorsioni tipiche prodotte da obbiettivi super grandangolari o fish eye.

Come menzionato prima, una delle caratteristiche principali della fotografia stenopeica è il tempo di esposizione. Le fotocamere stenopeiche sono prive di qualsiasi sistema di gestione della temporizzazione dello scatto, solo grazie a calcoli ben definiti si può determinare il tempo di apertura dell'obbiettivo. Il tempo di apertura dell’otturatore dipende da tre fattori che sono: luce ambientale, la sensibilità della pellicola e il rapporto di f-stop della fotocamera. Va comunque considerata anche la reattività dell'essere umano nell’aprire e chiudere il foro stenopeico, questa ultima variante esclude quindi combinazioni luce/sensibilità della pellicola che producono tempi di esposizione inferiori al secondo, perché difficili da realizzare tramite l’apertura manuale del foro stenopeico senza incorrere ad una sovraesposizione del supporto fotosensibile. La fotografia stenopeica si concilia meglio con tempi di esposizione lunghi, quindi oggetti in movimento risulteranno sfuocati o addirittura non impressionati nella fotografia.



A prima vista la fotografia stenopeica potrebbe sembrare un vecchio e pessimo modo per eseguire scatti fotografici, ma questo tipo di considerazione è sbagliata. Sappiamo che oggigiorno molti fotografi vogliono condividere i loro scatti attraverso i socialnetwork, scansionando i negativi per pubblicarli sul web. Ammettiamo che un negativo ottenuto con una fotocamera stenopeica, scansionato e poi visualizzato su un monitor di un PC è molto diverso da uno scatto ottenuto con una macchina fotografica digitale, se siete quindi dei maniaci dell'alta definizione dei pixel, forse non sarete soddisfatti di questo tipo di fotografia, ma per vostra informazione sappiate che esiste un enorme movimento di amanti della fotografia stenopeica, perché per questi appassionati le fotografie ottenute con le pinhole sono incredibili. Tuttavia se volete apprezzare una foto eseguita da una fotocamera stenopeica, non perdete il vostro tempo ammirando un'ampia immagine su uno schermo, la fotografia stenopeica fornisce il miglior risultato se stampata su carta fotografica, in questo caso la sfocatura procurata dal foro stenopeico scompare.